Passa ai contenuti principali

Torna la tris al Sesana di Montecatini

La stagione del Sesana si è inaugurata appena sabato scorso con la Tris e, a distanza di soli sei giorni, la corsa legata al terno ippico nazionale passa di nuovo dalla Valdinievole, stavolta, peraltro, abbinata anche al quarté e al quinté, con un miglio per quattro anni dalla soluzione tutt’altro che facile.
Il campo dei partenti di venerdì (inizio corse ore 15,15, Tris alle 19) è decisamente equilibrato e, per di più, quelli che dovrebbero essere i soggetti più forti, e quindi confinati agli ultimi numeri, sono tutti da verificare nello schema, nel quale hanno un’esperienza limitata se non inesistente. E’ il caso, per esempio, di Lucifer Press che, pur battuto, non ha affatto sfigurato a Padova all’ultima uscita, ma in Tris non ha mai corso. L’allievo del team Lindblom-Facci ha le caratteristiche tipiche del velocista da schemi molto semplici e risalire dal 18 non gli sarà facile. Però, considerando la classe e gli attestati, lo proviamo favorito, anche se con tutte le riserve del caso.
In seconda fila scegliamo l’alternativa, costituita da Larion Ferm, uno dei tanti esponenti della “cavalleria da Tris” di Mario Ferrara. Larion, negli ultimi sei ingaggi, ha corso ben cinque volte in Tris raccogliendo due secondi e due terzi posti, il che la dice lunga sul suo stato di forma e sulla sua adattabilità allo schema.
Torniamo in terza fila per completare la terna dei favoriti con Lovanio Jet, la “carta” di Gennaro Casillo. C’è voluto tempo e pazienza con questo cavallo al professionista napoletano ma, finalmente, sembra che per il portacolori di Franco Vittorio Fumagalli sia stata trovata la quadratura del cerchio e, infatti, alle ultime ha sempre corso piuttosto bene.
Non solo ippica, però, al Sesana. Anche quest’anno l’ippodromo riafferma infatti il suo ruolo di intrattenimento a 360 gradi, offrendo proposte per tutti: dagli appassionati che a Montecatini trovano sempre risposte adeguate, ai curiosi e ai turisti che si affacciano a questa realtà affascinante, fino ai bambini e alle famiglie.

Post popolari in questo blog

Pistoia capitale italiana della cultura 2017, acceso il raggio laser

E' la luce di un raggio laser ad illuminare Pistoia nella sua prima sera da Capitale Italiana della Cultura. L'accensione del fascio luminoso è stata programmata per le 18 di domenica 1 gennaio 2017, con il sopraggiungere delle prime ore della sera, così da rendere la magia della luce ben visibile nel cielo dell'intero territorio comunale, comprese le zone collinari. Fino a domenica 8 gennaio, dalle 18 alle 24, il raggio laser collegherà Palazzo Fabroni, sede del Centro di arti visive contemporanee, e la Fattoria di Celle, sede della collezione di arte ambientale di Giuliano Gori. Il fascio luminoso, realizzato dal Comune di Pistoia e dall’Associazione teatrale pistoiese, tornerà ad accendersi più volte durante tutto l’arco dell’anno, per scandire i principali appuntamenti legati all’arte contemporanea del programma della Capitale Italiana della Cultura. estensione di 5,4 chilometri, necessaria a raggiungere Villa di Celle a Santomato. Oltre che nella prima settimana dell…

Dal 9 all'11 settembre il piccolo borgo di Buonconvento, in provincia di  Siena, si trasforma in un paradiso per gli amanti di birra artigianale e  buon cibo toscano

Il primo giorno, venerdì 9, è dedicato al Pre-Villaggio, una serata di  inaugurazione che si distingue dai giorni seguenti per l'offerta birraria e per la  partecipazione attiva dei publican di tutta Italia, chiamati a spillare birra e a  festeggiare insieme a noi. Quest'anno, in collaborazione con Cervezas  Artesanas Lupulus di Saragozza, vi presenteremo una selezione di birre dal  "nuovo mondo" birrario europeo: la Spagna.  Il secondo giorno, invece, si apre ufficialmente il Villaggio della Birra. E inizia  anche l'animazione per bambini, con una zona interamente dedicata a loro,  giochi e una truccatrice per il face-painting. Alle 15 Kuaska, beer taster di  fama internazionale, terrà il primo laboratorio per presentare ai partecipanti i  birrifici che per la prima volta intervengono al Villaggio. Inoltre, riserverà un  momento (alle 17, aperto a tutti) per salutare anche le vecchie conoscenze  del festival e approfondire il percorso del birrificio. Alle 18, t…

Restauri: al via i lavori per il 'Miracolo' di Marino Marini

Il 'Miracolo', una delle opere più importanti e significative di Marino Marini è stata prelevata stamani dall'atrio del Palazzo Comunale di Pistoia e trasferita nel laboratorio Salvadori Arte, per il restauro conservativo, che durerà circa due mesi ed avrà un costo di 10mila euro, interamente finanziato dal Rotary Club Pistoia-Montecatini Terme 'Marino Marini'. Si tratta, è stato spiegato, di un intervento molto significativo che rappresenta una tappa di avvicinamento al 2017, anno nel quale Pistoia sarà Capitale italiana della cultura.    L'opera in bronzo, conservata nell'atrio del Palazzo comunale dal 1979, ha necessità di un restauro poiché esposta da oltre trent'anni agli agenti atmosferici. La scultura monumentale in bronzo, realizzata negli anni 1953/54, ritrae un cavallo nell'atto di disarcionare il cavaliere dopo essersi imbizzarrito per un evento improvviso ed è stata donata alla città da Marino Marini nel 1975. L'autore andava partic…