giovedì 9 aprile 2009

Torna la tris al Sesana di Montecatini

La stagione del Sesana si è inaugurata appena sabato scorso con la Tris e, a distanza di soli sei giorni, la corsa legata al terno ippico nazionale passa di nuovo dalla Valdinievole, stavolta, peraltro, abbinata anche al quarté e al quinté, con un miglio per quattro anni dalla soluzione tutt’altro che facile.
Il campo dei partenti di venerdì (inizio corse ore 15,15, Tris alle 19) è decisamente equilibrato e, per di più, quelli che dovrebbero essere i soggetti più forti, e quindi confinati agli ultimi numeri, sono tutti da verificare nello schema, nel quale hanno un’esperienza limitata se non inesistente. E’ il caso, per esempio, di Lucifer Press che, pur battuto, non ha affatto sfigurato a Padova all’ultima uscita, ma in Tris non ha mai corso. L’allievo del team Lindblom-Facci ha le caratteristiche tipiche del velocista da schemi molto semplici e risalire dal 18 non gli sarà facile. Però, considerando la classe e gli attestati, lo proviamo favorito, anche se con tutte le riserve del caso.
In seconda fila scegliamo l’alternativa, costituita da Larion Ferm, uno dei tanti esponenti della “cavalleria da Tris” di Mario Ferrara. Larion, negli ultimi sei ingaggi, ha corso ben cinque volte in Tris raccogliendo due secondi e due terzi posti, il che la dice lunga sul suo stato di forma e sulla sua adattabilità allo schema.
Torniamo in terza fila per completare la terna dei favoriti con Lovanio Jet, la “carta” di Gennaro Casillo. C’è voluto tempo e pazienza con questo cavallo al professionista napoletano ma, finalmente, sembra che per il portacolori di Franco Vittorio Fumagalli sia stata trovata la quadratura del cerchio e, infatti, alle ultime ha sempre corso piuttosto bene.
Non solo ippica, però, al Sesana. Anche quest’anno l’ippodromo riafferma infatti il suo ruolo di intrattenimento a 360 gradi, offrendo proposte per tutti: dagli appassionati che a Montecatini trovano sempre risposte adeguate, ai curiosi e ai turisti che si affacciano a questa realtà affascinante, fino ai bambini e alle famiglie.