giovedì 24 agosto 2017

Al via in Valdinievole il Festival Internazionale Armonia fra i Popoli

Ormai da dodici anni il Comune di Montecatini Terme e tutta la Valdinievole ospitano il Fes
tival Internazionale Armonia fra i Popoli. Organizzato dall'Associazione Culturale DanceLab Armonia, l’evento, al via domenica 27 agosto, si propone di promuovere l’Arte - e in particolare la danza - come strumento universale e trasversale di unità fra i popoli. La rassegna, che vede la direzione artistica di Antonella Lombardo ed è curata da Elisa Catolfi, è un progetto sostenuto dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Pistoia, da tutti i Comuni della Valdinievole e dalla Diocesi di Pescia, che vede il coinvolgimento di molti altri soggetti pubblici e privati, come Unicoop Firenze e Libera.

Progetto che ogni anno prevedetra le numerose iniziative – proiezione film, cene, incontri organizzati dai Comuni aderenti all’iniziativa -, la realizzazione di un campus di alta specializzazione nella danza che coinvolge ragazzi provenienti dall’Europa e dal Medio Oriente, la consegna del Premio “Armonia fra i Popoli”, assegnato a un personaggio che abbia contribuito a promuovere tale Armonia, e la Marcia della Pace che si svolge il 4 ottobre con partenza dal Municipio di Montecatini e arrivo in Piazza Giusti a Monsummano e che coinvolge tutte le scuole e le istituzioni del Territorio. Il premio “Armonia fra i Popoli” per questa edizione andrà ad Alessandro Andreatta, sindaco di Trento. La cerimonia di premiazione avrà luogo aMontecatini Terme venerdì 1° settembre p.v alle ore 21.15 nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale. Tutta la cittadinanza è invitata.

mercoledì 23 agosto 2017

Concerto di Giovanni Allevi a Pistoia

Concerto di Giovanni Allevi a Pistoia. Dopo il forfait dello scorso luglio, a causa del distacco della retina che lo ha costretto a una operazione chirurgica - in Giappone, dove si trovava in tour – il pianista marchigiano tiene fede alla sua promessa e approda martedì 5 settembre al Teatro Manzoni di Pistoia, per un concerto benefico a sostegno della Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica Onlus.
I biglietti – posto unico 30 euro - sono disponibili nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.boxol.it. Ricordiamo che restano validi i tagliandi già venduti per la data dello scorso 10 luglio alla Fortezza Santa Barbara, poi annullata.

I proventi andranno interamente alla Fondazione, che dal 1998 supporta il reparto di Radioterapia Oncologica dell’Università degli Studi di Firenze finanziando ricerca, attività, sostegno ai pazienti e ai loro familiari.

Il pianista, compositore e direttore marchigiano si esibirà nell’ambito del "Celebration Piano Tour" che suggella i primi 25 anni di carriera, e che nei mesi scorsi lo ha visto protagonista sui palchi di mezzo mondo.

Un live in cui Allevi riprenderà la dimensione magica ed intima del pianoforte solo, ripercorrendo i capisaldi di un repertorio che lo ha portato a vendere oltre un milione di dischi solo in Italia. 

Laurea con lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio - in Pianoforte e Composizione – Giovanni Allevi si presenta in jeans e scarpe da tennis, non per rinnovare il “look” del musicista classico ma per sentirsi completamente se stesso: per lui, quello che conta sono le note, tutto il resto è superfluo: “Attraverso la musica – spiega - vedo il mondo con gli occhi di un bambino”.

Enfant terrible capace di annichilire il mondo accademico, Giovanni Allevi è entrato nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni, con le quali ha instaurato un rapporto privilegiato, e, come lui afferma, “misterioso”.

Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista, per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente.

Crisi idrica: sospesi i prelievi dal lago di Massaciuccoli

La Regione Toscana ha deciso di sospendere tutti i prelievi di acqua per usi diversi da quello potabile dal Lago di Massaciuccoli. La decisione è stata presa nel corso della cabina di regia sulla crisi idrica che si è tenuta ieri presso il Genio civile di Lucca.
Il provvedimento è stato deciso in attuazione delle disposizioni del Piano di assetto idrogeologico del bacino del Serchio, ora confluito nel Distretto dell'Appennino Settentrionale, che stabilisce la sospensione dei prelievi dal lago quando si raggiungono determinati livelli idrometrici.
Alla riunione hanno partecipato tra gli altri il Consorzio di bonifica 1 della Toscana del nord, l'Autorità di distretto dell'Appennino settentrionale, l'Arpat e la stessa Regione Toscana con le sue direzioni Difesa del suolo e Agricoltura.
"La decisione, adottata all'unanimità – spiega l'assessore regionale all'ambiente e al servizio idrico integrato, Federica Fratoni – è stata  assunta perché il livello del lago è sceso a meno 0,56  metri sul livello medio del mare. Questo limite è stato raggiunto altre volte nelle annate peggiori, ma a fine settembre. In questa situazione diventa prevalente l'aspetto di tutela  dell'ecosistema lacustre e della stessa risorsa idrica. Il rispetto del provvedimento che vieta gli attingimenti era diventato quindi obbligatorio ed inevitabile".
Per la migliore tutela ambientale del lago, è stato deciso di mantenere attiva l'idrovora sul Serchio che, tramite il canale Barra, alimenta il lago di Massaciuccoli.
Nella prossima riunione della cabina di regia, prevista per mercoledì 30 agosto, verranno valutati i benefici di questa misura e sarà nuovamente valutato il da farsi.
Una analoga decisione di sospensione dei prelievi non potabili era stata presa dalla cabina di regia all'inizio di agosto relativamente al lago di Montepulciano.

Tutto pronto per la 16/ma edizione di Serravalle Jazz

Tutto pronto per la sedicesima edizione di “Serravalle Jazz”, intitolata “Arrangiatevi!” a sottolineare l’importanza dell’arrangiamento in un genere musicale così complesso e stimolante - che si terrà dal 27 al 30 agosto presso la Rocca di Castruccio a Serravalle Pistoiese.

Quest’anno la rassegna – organizzata dalla Fondazione Caript in collaborazione con il Comune di Serravalle Pistoiese e calendarizzata tra gli eventi di Pistoia Capitale Toscana della Cultura 2017, avrà durata quattro giorni e vedrà esibirsi ospiti di richiamo nazionale e internazionale come Tullio De Piscopo (mercoledì 30), Nico Gori (martedì 29) e il Dust Trio formato da Michele Rabbia, Gianluca Petrella e Andy Sheppard (lunedì 28).

Per la prima serata il consueto concerto del Barga Jazz Ensemble sarà dedicato alla memoria di Frank Zappa, geniale chitarrista e compositore che deve la sua fama ai The Mothers Of Invention.

Prima del Barga Jazz Ensemble si esibiranno Mauro Grossi (pianoforte), Matteo Scarpettini (percussioni) e Matteo Cammisa (percussioni).

Da non perdere anche il primo dei quattro seminari che tutti i pomeriggi si terranno all’Oratorio della Vergine Assunta (a partire dalle ore 18): “Benedetti da Parker” a cura di Alessandro Agostinelli.

Arte e Turismo: Fabriano, un'eccellenza nel cuore delle Marche

La nostra meravigliosa Italia ci riserva delle vere e proprie perle, delle meraviglie da ammirare dal punto vista paesaggist...