sabato 12 aprile 2008

Proteste degli ambientalisti per il tiro al piattello di Valdibrana (Pistoia)


Il tiro al piattello delle Forri, nella zona di Valdibrana (Pistoia), un vecchio impianto da tanto tempo nell'occhio del ciclone per le ripetute protesta dei residenti, torna ad essere al centro della polemica. L'amministrazione comunale pistoiese, che si era impegnata in passato a farlo chiudere, ha nuovamente concesso il nulla osta all'attività.
Contro questa decisione del Comune sono insorte, oltre ai residenti, esasperati dai rumori insopportabili, anche le associazioni ambientaliste locali, tra cui Wwf, Legambiente e Verdi, che stamani hanno spiegato le loro ragioni nel corso di una conferenza stampa.

In manette a Pistoia falso caldaista che truffava gli anziani

A conclusione di una mirata attività investigativa condotta nell’ultimo mese dal personale della Squadra Mobile al fine di contrastare il preoccupante fenomeno di furti e truffe commesse ai danni di persone anziane o soggetti deboli in genere, il personale dello stesso Ufficio ha tratto in arresto A.F. di anni 29, pistoiese, già noto per precedenti pendenze giudiziarie il quale è stato colpito da Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal locale Ufficio GIP su richiesta del Procuratore della Repubblica Dottor Renzo Dell'Anno. I reati ipotizzati sono il furto aggravato e la truffa continuata e le indagini avevano preso avvio nei primi giorni del mese di marzo a seguito di una denuncia presentata da un’anziana donna non vedente, abitante nel centro storico di Pistoia, presso la cui abitazione, previa preventiva telefonata, si era presentato un individuo qualificatosi come tecnico caldaista al fine di effettuare una visita di manutenzione all’impianto. Una volta in casa, resosi conto della menomazione della vittima predestinata, l’uomo le aveva sottratto alcuni oggetti in oro e una modesta somma di denaro. Nei giorni successivi gli Uomini della squadra Mobile raccoglievano altre cinque denunce – querele da parte di altrettante persone anziane le quali, con la stessa tecnica, erano state truffate di somme comprese tra 80 e 150 euro da parte del sedicente caldaista che, senza prestare alcuna opera, induceva truffaldinamente le vittime a farsi corrispondere il compenso non dovuto. L’attività investigativa intrapresa anche mediante l’effettuazione di rilievi di Polizia Scientifica e attività di natura tecnica, consentiva di identificare in modo inconfutabile il responsabile di tutti gli episodi il quale veniva deferito alla locale Procura della Repubblica. Gli elementi raccolti consentivano quindi al G.I.P. di emettere la misura restrittiva più grave. Sono in corso ulteriori indagini al fine di stabilire se il responsabile abbia commesso altre simili azioni e al riguardo si invitano le persone che avessero subito truffe con la tecnica sopradescritta a porsi i contatto con la Squadra Mobile.

venerdì 11 aprile 2008

Quattrocento reclami per vacanze rovinate. L'Unc pubblica una guida per non incorrere in sgradite sorprese


Si avvicina il tempo delle vacanze, delle ferie e magari anche dei viaggi organizzati e l'Unione nazionale consumatori di Pistoia ha realizzato un interessante vademecum per non cadere in truffe o raggiri, che come sappiamo sono sempre in agguato.
I consigli, oltre che in una pratica guida cartacea tascabile, potranno essere consultati anche su internet, al sito dell'Unc, www.consumatoripistoiesi.it.
«L'anno scorso – dice Osvaldo Rastelli, presidente provinciale Unc – abbiamo ricevuto oltre 400 reclami per vacanze rovinate. Per circa la metà di questi non abbiamo potuto fare niente, perché i consumatori non avevano conservato ricevute, fotografie o quant'altro dimostrasse la responsabilità del tour operator, dell'agenzia di viaggi, dell'albergo o del villaggio vacanze, che si erano dimostrati inadempienti nei loro confronti. La guida serve proprio a far sì che il viaggiatore che si accinge a partire per le vacanze conosca alla perfezione i suoi diritti e sappia anche come farli valere in caso di contestazione. Il consumatore deve sapere che il risarcimento può essere richiesto anche per il "danno morale", conseguente all’inadempimento dell’organizzatore del viaggio "tutto compreso". Sulla questione la Corte Europea ha da tempo fornito il definitivo avallo ad un orientamento già emergente nella giurisprudenza di merito italiana, che negli ultimi anni aveva riconosciuto la sussistenza del "danno non patrimoniale", accanto a quello da inadempimento contrattuale».
Il turista che lamenti la cattiva esecuzione del contratto di viaggio, ovvero la difformità tra quanto indicato nel catalogo e le prestazioni effettivamente offerte nel luogo di villeggiatura, può dunque chiedere il risarcimento del danno da inadempimento. Nella guida è specificato in maniera chiara a chi bisogna rivolgersi e tutta la documentazione che è bene conservare per avviare, ad esempio, una procedura conciliativa.

Il "corpo vibrante del "mago del pallone"


«Il corpo vibrante» (Edizioni Damiano), è il titolo del libro di Massimo Pagnini, meglio conosciuto come il mago di Casalguidi (alias «il sensitivo del pallone»), che verrà presentato domenica (ore 17.30) alla Caffetteria «Marino Marini» di Pistoia (Corso Fedi, 32).
Il libro parla delle energie (positive e negative) che influenzano il pensiero e il comportamento di ciascuno di noi, della forza che hanno le parole, il destino, la fortuna, il tempo, del rapporto che esiste fra segni zodiacali, piante e pianeti, dell’influenza che ha la Luna sulle attività umane, ma anche sugli elementi che sono alla base della vita.
Domenica, al termine della presentazione del volume, l’autore, a richiesta, darà dimostrazione delle sue capacità di sensitivo.

Arte e Turismo: Fabriano, un'eccellenza nel cuore delle Marche

La nostra meravigliosa Italia ci riserva delle vere e proprie perle, delle meraviglie da ammirare dal punto vista paesaggist...