sabato 9 agosto 2008

Aladino Sforzi espone a Serravalle Pistoiese


Tutto pronto a Serravalle paese per l’inaugurazione della mostra personale di Aladino Sforzi.
Nella mostra, allestita presso la Loggia di San Michele, l’ottantacinquenne artista pistoiese, serravallino di nascita (è nato nell’antico borgo di Vinacciano), espone una cinquantina di dipinti, disegni e acqueforti che documentano oltre sessant’anni di pittura. Un periodo lungo ed intenso di vita artistica, contrassegnato da un percorso coerente che partendo dalla rappresentazione iniziale della vita popolare tocca i temi del paesaggio e degli affetti familiari per poi giungere ad una visione informale ed astratta , del resto già presente in tutto il suo lavoro. La mostra , curata dall’artista Edoardo Salvi (anch’ egli serravallino doc), sarà presentata sabato 9 agosto alle ore 18 nel vicino oratorio della Vergine Assunta e rimarrà aperta tutti i giorni, fino al 24 agosto, dalle 17 alle 19 e dalle 21 alle 23 ( con chiusura il lunedì pomeriggio ed apertura no stop il 19 agosto dalle 17 alle 23). Ad accompagnare l’esposizione un bel pieghevole a colori, curato dallo stesso Salvi e reso possibile grazie al contributo del Credito Cooperativo Banca di Pistoia.L’iniziativa-promossa dall’assessorato alla cultura- rientra nell’ambito del progetto sulle “culture della contemporaneità” portato avanti congiuntamente con la Provincia , con la Regione e con altri enti allo scopo di valorizzare la produzione artistica locale e i suggestivi luoghi preposti all’ospitalità dell’arte contemporanea

venerdì 8 agosto 2008

"Beatrice. Il canto dell'Appennino che conquistò la capitale"

"Un atto di amore per la montagna e la vita intera". Così il risvolto di copertina presenta "Beatrice. Il canto dell'Appennino che conquistò la capitale", l'ultimo volume di Paolo Ciampi uscito con le edizioni di Polistampa e dedicato a raccontare la straordinaria vita della poetessa pastora, Beatrice di Pian degli Ontani, la donna che senza saper né leggere né scrivere sfidò tutti, nel corso dell'Ottocento, con il suo canto fra l'ammirazione dei letterati.
Il volume sarà presentato a San Marcello Pistoiese, nei locali di piazzetta Arcangeli su iniziativa della parrocchia alle ore 18:30 di mercoledì prossimo, 13 agosto. Spetterà a mons. Renato Bellini, per molti anni parroco proprio a Pian degli Ontani e adesso parroco a Vinci, presentare il volume e ricordare le vicende di Beatrice. Interverrà anche l'autore.
Ciampi, giornalista e scrittore fiorentino, è stato corrispondente di vari quotidiani (dal "Giornale" di Montanelli al "Manifesto"). Adesso lavora a "Toscana Notizie", agenzia per l'informazione della Regione Toscana. In numerosi libri ha raccontato piccole e grandi storie su personaggi dimenticati nelle pieghe della storia.

giovedì 7 agosto 2008

Il governatore della Toscana ospite di Verde Metropolitano su Toscana Tv


Claudio Martini, presidente della Regione Toscana, sarà ospite della trasmissione «Verde Metropolitano», in onda domenica alle 12.45 e in replica alle 19.30 su Toscana Tv, realizzata in collaborazione con l’Associazione internazionale produttori del verde Moreno Vannucci. Il governatore della Toscana, intervistato dal giornalista Patrizio Ceccarelli, conduttore della trasmissione, parlerà del nuovo Piano energetico regionale, che punta molto sulle energie alternative e rinnovabili.

Fine settimana sulla Montagna Pistoiese


Continuano con le loro iniziative aperte al pubblico i ricchi fine settimana dell'Ecomuseo della montagna pistoiese, per proporre tante occasioni di scoperta della natura, delle tradizioni, della bellezza della montagna pistoiese.Il calendario degli eventi, che si susseguono fino a tutto settembre, è sul sito internet della Provincia www.provincia.pistoia.it/ecomuseo. Si invita tutti a visitare le belle pagine internet per annotarsi e partecipare alle tante occasioni per stare insieme, numerose anche a agosto. Ci sono inoltre tutti gli orari di apertura e tutte le informazioni sull'Ecomuseo, composto da un insieme coordinato di itinerari all'aperto, musei e centri per la didattica. L'Ecomuseo, nato nel 1990, è composto da sei itinerari, ciascuno con un proprio museo e relativi apparati didattici: naturalistico, del ghiaccio, del ferro, dell'arte sacra e religiosità popolare, della pietra e della vita quotidiana. La Provincia di Pistoia, Assessorato alla cultura, lo coordina con la importante collaborazione di molte realtà. Il cuore amministrativo del sistema è a Gavinana, nello storico Palazzo Achilli, sede del Punto Informativo Centrale, attrezzato con laboratori interattivi, strutture di accoglienza, archivi sonori e visivi sulle tradizioni della zona.Venerdì 8 agosto ore 18.00 Polo didattico di Fontana Vaccaia, Via del Brennero, 49 all'Abetone "Piante e cambiamenti climatici: minacce e strategie di conservazione" conferenza del Dott. Costantino Bonomi, Museo Tridentino di Scienze Naturali, info 0573-60363.(a tale proposito vogliamo comunicare che la conferenza all'Orto Botanico di Domenica 10 Agosto riportata su "Pistoia e dintorni" non corrisponde a verità, su tale giornale sono state riportate infatti erroneamente date delle conferenze dell'anno scorso)Domenica 10 agosto ore 15.30 ritrovo presso Punto Informativo di Ponte ai Rigoli - escursione nella Riserva Biogenetica dell'Acquerino con visita guidata all'Insediamento Medievale dell'Acquerino.(non necessaria prenotazione)Per "Scavare la storia" Domenica 10 agosto ore 10.00 Ritrovo a Panicagliora e passeggiata fino alla Pieve di Furfalo. Ore 10.45 spiegazione dello scavo eseguito alla Pieve. Rientro al campo sportivo di Panicagliora e pausa con pranzo al sacco, con dimostrazione dell'attività di panificazione e cottura in un forno d'argilla. Ore 15.00 laboratorio sullo scavo di contesti funerari antichi. (non necessaria prenotazione) Info: cell. 339 6813571. Domenica 10 agosto alle ore 21.30 a Serra Pistoiese piazza della Chiesa (ingresso libero) concerto di Itinerari Musicali con la musica zigana dei Rhapsódija Trio.L'Assessorato alla cultura della Provincia invita inoltre a visitare le mostre a Palazzo Achilli a Gavinana, punto informativo centrale dell'Ecomuseo, aperte tutto agosto. Le mostre sono ospitate nei nuovi spazi dedicati a mostre temporanee e all'archivio sonoro dell'Ecomuseo. C'è la video arte di Andrea Betti (tre installazioni dal titolo "T(H)REES") e la mostra antologica del pittore Gianfranco Chiavacci (quest'ultima del Centro di Documentazione sull'Arte moderna e contemporanea pistoiese, anche con la collaborazione del Comune di S. Marcello). L'allestimento delle nuove sale è stato cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Le sale del palazzo si aprono così rinnovate a nuove occasioni artistiche, accanto al ricco patrimonio dell'archivio sonoro frutto di una ricerca della Provincia sul territorio delle tradizioni musicali, tramandate oralmente, ora a disposizione del pubblico, testimonianze che altrimenti andrebbero perse. T(H)REES è una installazione che rimarrà permanente a palazzo Achilli. La mostra del pittore Gianfranco Chiavacci resterà aperta per tutto agosto. L'orario di agosto è da martedì a domenica ore 10-12 e 16-19 (lunedì chiuso). Ingresso libero.

I consigli di Federconsumatori per chi va in vacanza




Prenotare per tempo (male per chi non lo ha fatto), scegliere i “last minute” per quanto riguarda i biglietti aerei e se possibile viaggiare in comitiva. Sono questi alcuni dei consigli di Federconsumatori-Pistoia, per cercare di arginare il caro-vacanze, che quest’anno costringerà quasi la metà dei pistoiesi a rimanere a casa.
«I costi – spiega Vincenzo Cannici, segretario provinciale di Federconsumatori – per quanto riguarda il mare sono cresciuti del 6%, mentre per la montagna si parla del +4-5%. Mentre i cittadini che non andranno in vacanza quest’anno crescono del 15% rispetto all’anno scorso. Questo è dovuto soprattutto al costo della vita che è aumentato a dismisura negli ultimi mesi e molte famiglie non sono riuscite a mettersi da parte alcunché per poter lasciare la città e raggiungere le classiche mete di villeggiatura: mare e montagna, anche se vicini».
L’associazione dei consumatori, che ha sede in via Puccini presso la Cgil, ricorda a quanti invece sono riusciti o riusciranno ad andare in vacanza, che è bene tenere gli occhi bene aperti perché le truffe sono sempre in agguato.
«Il consiglio che diamo – prosegue Cannici – è di stare sempre molto attenti e se ciò che è stato promesso dall’agenzia di viaggi o dal tour operator non viene mantenuto si può chiedere i danni, ma affinché la richiesta abbia buon esito è bene conservare tutta la documentazione necessaria a dimostrare il mancato godimento parziale o totale della vacanza o del danno subito, quindi scontrini, fatture, ma dov’è possibile anche foto e filmati, che dimostrino condizioni non conformi a quanto pubblicizzato in precedenza».
Cannici denuncia anche casi di cattiva accoglienza turistica registrata sul territorio toscano e pistoiese. «Dei turisti stranieri – conclude il segretario di Federconsumatori – ci hanno riferito che alcuni gestori di bar e ristoranti hanno praticato loro prezzi molto più alti di quanto non attuassero agli italiani. Questo non solo è illegale e scorretto, ma produce anche un effetto negativo sull’immagine della nostra regione all’estero».

Trecento posti di lavoro in meno a Pistoia da settembre. Lo dice la Cgil


Sono oltre 300 i lavoratori pistoiesi che a settembre non ritroveranno il loro posto di lavoro, a causa delle tante crisi aziendali in atto nella provincia di Pistoia. A lanciare l’allarme è il segretario generale della Cgil, Daniele Quiriconi, il quale dice che l’economia provinciale si trova in una condizione molto difficile, aumenta il lavoro ’povero’, mancano gli investimenti e il territorio non riesce ad attrarre nuovi insediamenti produttivi.
« Negli ultimi 15 giorni di luglio – spiega il segretario della Camera del Lavoro di Pistoia - abbiamo avuto molti casi di crisi aziendale per differenti ragioni e in diversi settori: dalle aziende di autotrasporti, alle confezioni, dal chimico al meccanico, dai servizi, al commercio, all’arredamento, con un saldo negativo in questo scorcio di estate di 300 licenziamenti. Vorrei essere ottimista, ma la verità è che siamo in presenza di un sistema economico esausto, con pochi investimenti e al dilagare del lavoro povero».

mercoledì 6 agosto 2008

"Salviamo i murales di Lizzano Pistoiese"


Il paese dei murales, Lizzano Pistoiese, chiede aiuto per salvare il suo patrimonio: gli affreschi che adornano il borgo, e che da venti anni a questa parte lo hanno fatto conoscere anche oltre i confini nazionali. Si tratta di circa una ventina di pitture murali, di grandi dimensioni, tutte di artisti molto noti, appartenenti al «Gruppo Donatelo» di Firenze, che 20 anni fa furono invitati a realizzare un primo ciclo di pitture saulle case e sui muri del paese montano. L'occasione fu loro offerta dal ritorno, quarant'anni dopo il passaggio della guerra, di un gruppo di soldati americani guidati come allora da un sergente che proprio su quelle montagne, in quei giorni di lotta e di morte, sentì nascere la sua vocazione religiosa . Nella Chiesa di Lizzano Pistoiese, dove si era rifugiato insieme ai suoi uomini, per ripararli sia dal fuoco nemico che dal freddo intenso, il sergente americano fu colpito durante la notte dal crocifisso di Baccio da Montelupo e dalla piccola lampada ad olio del SS. Sacramento. Quella piccola luce gli indicò quale sarebbe stata la sua “strada”"e lo ha accompagnato nella sua vita di studente di teologia, di sacerdote e infine di rettore della chiesa di S. Giuseppe a Washington. È per questo che le prime opere furono improntate sul tema della vocazione e della pace.
Negli anni successivi il Gruppo Donatello, supportato da alcuni cittadini e dal Comune di San Marcello, si è impegnato a continuare l'opera, valorizzando temi tipicamente montani come gli antichi mestieri, la flora, la fauna e gli sport. Questa collaborazione perdura ancora oggi con lo stesso entusiasmo di allora, ma intanto 20 anni sono passati e le pitture murali, esposte alle intemperie, hanno bisogno di restauri, per non rischiare di andare definitivamente perdute. A lanciare l’allarme è la presidente della locale associazione «Amici dei Murales», Paola Lori, che si raccomanda agli enti e alle banche, affinché non permettano che questo patrimonio vada perduto.

martedì 5 agosto 2008

Liberati i cooperanti rapiti a maggio in Somalia

Due mesi e mezzo di attesa, avvolti nel silenzio stampa chiesto dalla Farnesina e dai familiari dei rapiti, e poi, ieri, la fine dell'incubo: Iolanda Occhipinti e Giuliano Paganini, rapiti in Somalia il 21 maggio, sono stati liberati. E' stato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, a dare l'annuncio ufficiale alla Camera, al termine di un pomeriggio in cui le voci di un imminente rilascio si erano rincorse e sovrapposte all'attesa angosciata dei familiari. Per il rilascio dei due cooperanti italiani, Frattini ha espresso la "grande e profonda soddisfazione del governo", sottolineando che "questo atteso risultato" giunge "dopo un impegno che dura da mesi". La notizia della liberazione dei due cooperanti italiani, è stata accolta con immensa soddisfazione a Pistoia, dove Giuliano Paganini risiede e dove le autorità si erano messe fin da subito a disposizione dei familiari per qualsiasi necessità.
Pochi giorni fa era stato anche appeso uno striscione al palazzo comunale, dove si chiedeva appunto la liberazione dei tre ostaggi.
Il sindaco Renzo Berti, appresa la notizia della liberazione, si è immediatamente recato a casa di Paganini, per esprimere tutta la contentezza della comunità pistoiese e per informarsi sulle condizioni di salute del concittadino.
“Una vera, buona notizia, finalmente”. Sono state queste le prime, brevi parole liberatorie pronunciate dal sindaco Renzo Berti quando ha appreso la notizia della liberazione di Giuliano Paganini e Iolanda Occhipinti, rapiti in Somalia nel villaggio di Awdhegle lo scorso 21 maggio e liberati quest’oggi.
“I familiari – ha detto il sindaco Berti uscendo dall’abitazione di Paganini – ci hanno assicurato che le condizioni di salute di Giuliano sono buone e adesso aspettiamo presto il suo rientro a casa. Voglio esprimere la grande commozione per questa meravigliosa notizia, che ormai attendevamo da giorni e voglio sottolineare l’importanza del lavoro svolto a tutti i livelli, a partire dal Ministero degli Esteri, per arrivare a questa soluzione felice, che oggi tutti noi festeggiamo stringendoci alla famiglia del nostro concittadino e a quella di Iolanda Occhipinti ”.
Anche il presidente della Provincia Gianfranco Venturi si associa alla gioia di questo momento ed esprime la grande soddisfazione per un risultato che era molto atteso da tutta la comunità pistoiese.

Mensa Sant’Agostino. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA CHIESTO ALLA AVENANCE DI NON INTERROMPERE IL SERVIZIO. IMPEGNO A VALORIZZARE LA STRUTTURA

PISTOIA - L’assessore Mario Tuci ha incontrato ieri (lunedì 4 agosto) il rappresentante della ditta Avenance, che gestisce il servizio di mensa interaziendale a Sant’Agostino. Nel corso dell’incontro è stato chiesto alla ditta di non interrompere il servizio e di prorogarlo fino al 31 dicembre prossimo. Questa la richiesta sul medio periodo, che è stata formalizzata questa mattina (5 agosto) con una lettera che l’amministrazione comunale ha inviato all’azienda.
“E’ stato un incontro che può gettare le basi – spiega l’assessore Mario Tuci – per scongiurare la chiusura comunicata dalla società. L’amministrazione comunale ha ribadito la volontà di valorizzare e rilanciare la struttura di Sant’Agostino, che dal nostro punto di vista fornisce un servizio essenziale alla collettività”.
In sostanza dunque l’amministrazione comunale chiede alla Avenance questa proroga del servizio, in modo da approfondire ed esplorare tutte le potenzialità della struttura, con l’impegno di non lasciare niente di intentato per un suo rilancio, al quale l’amministrazione comunale è particolarmente interessata. Contestualmente alla proroga, si chiede di mantenere tutti i contratti in essere con il personale attualmente dipendente. Dell’incontro è stato riferito in data odierna alle organizzazioni sindacali.
“L’auspicio nostro – aggiunge l’assessore Tuci – è che si possa trovare una soluzione per proseguire e rilanciare questo servizio sul territorio”.

lunedì 4 agosto 2008

In mostra a Piteglio (Pt) le opere di Giuseppe Gavazzi


«Giuseppe Gavazzi, legni terracotte bronzi disegni» è il titolo della mostra dedicata al noto artista pistoiese (nella foto), promossa dal Comune e la Pro Loco di Piteglio, in collaborazione con l’assessorato alla cultura della Provincia di Pistoia. La mostra ha una doppia sede: la sala consiliare del Comune di Piteglio (inaugurazione domenica 10 agosto alle ore 11) e la Pieve Vecchia di Piteglio (inaugurazione domenica 10 agosto, ore 12). La mostra, curata da Maurizio Tuci, sarà visitabile tutti i giorni, fino al 24 agosto, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

"PALAZZO ACHILLI SI MOSTRA. ESPOSIZIONI ED EVENTI PER RIVIVERE L'ANTICO PALAZZO DI GAVINANA".

MONTAGNA PISTOIESE - Speciale inaugurazione all'Ecomuseo della montagna pistoiese, coordinato dall'Assessorato alla cultura della Provincia di Pistoia. Giovedì 7 Agosto alle ore 18 il Punto Informativo Centrale dell'Ecomuseo a Palazzo Achilli a Gavinana inaugurerà, presenti il Presidente della Provincia Gianfranco Venturi e l'Assessore provinciale alla cultura Cristina Donati, i nuovi spazi dedicati a mostre temporanee e all'archivio sonoro con la video arte di Andrea Betti e la mostra antologica del pittore Gianfranco Chiavacci (quest'ultima anche con la collaborazione del Comune di S. Marcello). L'allestimento delle nuove sale è stato cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Le sale del palazzo si aprono così rinnovate a nuove occasioni artistiche, inaugurando ufficialmente anche il ricco patrimonio dell'archivio sonoro frutto di una ricerca della Provincia sul territorio delle tradizioni musicali, tramandate oralmente, ora a disposizione del pubblico, testimonianze che altrimenti andrebbero perse. "Palazzo Achilli è oggi più che mai ricco di proposte e sede delle iniziative artistiche più diverse - dice l'Assessore Cristina Donati - Un bell'esperimento questa miscellanea, che diventa una reale esperienza per il pubblico, di arte contemporanea e tradizione, che l'Ecomuseo propone approfondendo il suo contesto di ricerca e diffusione. L'impegno di tutte le realtà che collaborano con la Provincia per l'esistenza di una esperienza unica quale l'Ecomuseo vede ora un ulteriore riconoscimento". La cerimonia sarà preceduta dalle ore 17 dalla musica: ad allietare il pubblico ci sarà la banda "BadaBimBumBand !!! Marching band: Banda stradale itinerante, esplosiva, animazione in movimento, composta da 8 sassofonisti, 1 trombonista e 2 percussionisti un po' eccentrici. Una band nuova, giovane, frizzante, travolgente, impetuosa, fisica, esplosiva, scoppiettante, che trova il proprio baricentro nella musica popolare con escursioni verso il jazz, il funky e il rock che suonerà nelle piazze del paese di Gavinana per festeggiare l'evento....T(H)REES è una installazione che rimarrà permanente a palazzo Achilli. La mostra del pittore Gianfranco Chiavacci resterà aperta per tutto agosto. L'orario di agosto è da martedì a domenica ore 10-12 e 16-19 (lunedì chiuso). Ingresso libero.

Nuovo appuntamento con "I percorsi del '900" domani al Caffè della Versiliana

“L’amante guerriero” Gabriele D’Annunzio e il futurista-inventore della rivoluzionaria “tuta da lavoro” Ernesto Michaelles-Thayaht protagonisti del Caffè della Versiliana martedì 5 agosto (inizio ore 18. Ingresso libero) nell’appuntamento con la rubrica “I Percorsi del ‘900” condotta dalla coppia Romano Battaglia-Enrico Nistri.
Due grandi protagonisti dell’arte e delle cronache a cavallo della fine del diciannovesimo e ventesimo secolo, che hanno in comune la terra di Versilia, e Marina di Pietrasanta, landa stimolatrice della loro genialità. Due uomini, due artisti, due “intelligenze” che hanno anticipato i tempi e che saranno “svelati” da Giordano Bruno Guerri, storico e scrittore, che alla figura di Gabriele D’Annunzio ha dedicato “L’amante guerriero”, pubblicazione in chiave revisionista che scaccia il mito dell’uomo al servizio del fascismo, inventore dei riti di massa e di parole d'ordine sui quali si sarebbe fondato il regime. Per Guerri “a Fiume fu l'inventore di una democrazia e di una modernità che andavano oltre la destra e la sinistra, che anticipava i movimenti libertari e le costituzioni più avanzate della seconda metà del Novecento, fino a pensare addirittura un ordinamento militare che aboliva le gerarchie”. A raccontare l’opera dello stilista e artista Thayaht, interverrà Fabio Di Nicola, stilista e profondo conosciuto del futurista toscano reso celebre da quella che oggi è un abito comune: la tuta da lavoro. E’ stato lui ad inventarla.

Arte e Turismo: Fabriano, un'eccellenza nel cuore delle Marche

La nostra meravigliosa Italia ci riserva delle vere e proprie perle, delle meraviglie da ammirare dal punto vista paesaggist...