Passa ai contenuti principali

“Bloccate i mutui per dare un anno di respiro alle piccole imprese”


Diamo un anno di respiro alle piccole imprese pistoiesi, congelando il pagamento delle rate dei mutui. Sarà un modo concreto ed efficace per tenere sotto controllo gli effetti della crisi sul tessuto economico del nostro territorio, sostenendo al contempo tutte quelle famiglie che stanno dietro alle aziende artigiane e alle piccole e piccolissime imprese.
Mi rivolgo in particolare al sistema delle Bcc così come alla Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, che per loro natura hanno un radicamento importante sul territorio e un forte impegno nei confronti delle imprese locali. Ma il mio appello si estende a tutti gli istituti di credito che vogliano e possano fare altrettanto.
Non è un progetto impossibile e c’è già un precedente per quanto riguarda la provincia di Prato: la Banca di credito cooperativo dell’area pratese è infatti riuscita ad avere il placet della Banca d’Italia per questo tipo di operazione e, stando alle notizie che abbiamo, già a maggio la disposizione dovrebbe essere attuabile e i pagamenti dovrebbero fermarsi.
E’ un precedente importante che ha preso corpo sulla scorta dell’azione di lobby promossa da tutti gli attori del mondo economico pratese per far convergere l’attenzione nazionale sulla provincia e sui problemi del comparto tessile. Ma il tessile non riguarda solo Prato. Non possiamo dimenticare che Agliana, Quarrata, Montale, Serravalle e tante altre realtà del nostro territorio provinciale finora hanno basato la propria economia quasi esclusivamente sulla produzione tessile conto terzi.
La crisi peraltro non morde soltanto il comparto moda, ma tutto il manifatturiero e numerose altre piccole realtà aziendali che sono la linfa vitale del nostro territorio.
Se vogliamo far sì che, superato questo difficilissimo momento, le nostre imprese possano ripartire, dobbiamo sostenerle adesso. E’ una pura questione di lungimiranza e buon senso. Solo se le imprese sopravvivranno, passata la bufera si potrà cominciare a ricostruire e rimettere in moto l’economia locale.
Per molte di queste aziende, basta veramente poco. Perché tanti problemi di liquidità vengono loro dai ritardi nei pagamenti da parte dei committenti privati e pubblici (sappiamo tutti che le amministrazioni locali pagano talvolta dopo più di un anno) o, magari, da investimenti fatti in tempi recenti. Il loro “merito creditizio” non è sufficientemente buono solo se ci fermiamo alla superficie. Ma questo non è il momento per fermare lo sguardo alla siepe che limita l’infinito.
Dobbiamo avere il coraggio e la forza, tutti insieme (istituzioni, associazioni datoriali e sindacali e istituti bancari), di andare oltre. Dobbiamo avere a Pistoia la stessa forza di fare sistema che hanno avuto i nostri vicini pratesi. Dobbiamo muoverci insieme per salvare il nostro tessuto economico.
Se aiutiamo le nostre aziende, aiutiamo anche le famiglie. E se aiutiamo aziende e famiglie a ripartire, aiutiamo anche le banche.
Ma facciamo presto.

Post popolari in questo blog

Arte: nasce Fondazione Pistoia Musei, gestirà 4 sedi

Quattro diverse sedi situate nel cuore del centro storico danno vita al nuovo sistema museale Fondazione Pistoia Musei, promosso da Fondazione Caript e gestito dalla sua società strumentale Pistoia Eventi Culturali, per raccontare la città dalle sue origini fino alle vicende artistiche del Novecento, con un programma espositivo di ampio respiro e un'attenzione particolare all'arte moderna e contemporanea. "Oggi è un giorno importante per tutta la città di Pistoia", ha detto il presidente della Fondazione Caript, Luca Iozzelli, presentando l'iniziativa alla città. Le sedi museali che fanno parte della nuova Fondazione sono l'Antico Palazzo dei Vescovi (con il percorso archeologico fino al seicentesco Arazzo millefiori, la collezione Bigongiari e le tempere murali di Boldini), Palazzo De' Rossi (con una collezione dedicata al '900), San Salvatore (la chiesa più antica di Pistoia) e Palazzo Buontalenti, nel quale sarà a breve allestita una mostra in…

Chiude nel segno del successo la XII edizione di «Dai un senso alla vita: rispettala!»

Un mese intero di eventi, durante il quale si è parlato dell'influenza dei social network, di coloro che utilizzandoli fanno tendenza e della capacità che questi hanno di condizionare i comportamenti individuali e collettivi attraverso l'immagine, il fashion, lo shopping. Ma anche di chi tutto questo lo subisce, inconsapevolmente. Un mese intenso di iniziative, tra incontri, dibattiti, concorsi, talk show televisivi. La 12esima edizione di «Dai un senso alla vita: rispettala!», kermesse promossa a Pistoia dal Laboratorio toscano Ans (Associazione nazionale sociologi), braccio operativo del Dipartimento regione Toscana Ans, presieduto dal sociologo Giuliano Bruni, ha coinvolto anche quest'anno partner istituzionali, varie università e istituti scolastici. «I bisogni dell'essere: mente, corpo, società», è stato il tema su cui si sono confrontati (dal 5 aprile al 4 maggio), sociologi, psicologi, insegnanti e soprattutto gli studenti delle scuole superiori di Pistoia e p…

Arriva EatPrato dall'8 al 10 giugno

L’appuntamento da non perdere per gli appassionati del buono e del bello in una città in grande fermento creativo, nel food come nel'arte. Tanto che eatPRATO dall'8 al 10 giugno fa delle due un mix riuscito. Quartier generale il Giardino Buonamici in pieno centro, un food garden o giardino delle delizie, e da lì una costellazione di eventi tra scenari monumentali e contest contemporanei, passando attraverso i musei più belli.Cooking e pastrying show dolci e salati abbinati a visite guidate; Taste&ArtLAB, trekking lungo la strada dei sapori sulle colline del Carmignano, la DOCG più antica d'Italia, tante signature dinner e aperitivi old fashion col primo Vermouth della storia, il Numquam. E ancora, rivisitazioni in chiave gastronomica dal Museo delle Nature Morte di Poggio a Caiano oppure Cammina&Gusta, la cena itinerante per le vie di Prato come un vero insider dei sapori con piatti e menu a tema tra i monumenti. A chiudere Prato&Stelle, tirando a far mattina …